Sia che essi siano giunti alla fine del loro ciclo di vita, che vi sia stata una rottura accidentale del vetro o un disguido elettrico, prima o poi arriverà per tutti i proprietari di un impianto fotovoltaico il momento di pensare allo smaltimento dei moduli fotovoltaici.

Ma come funziona? E quali sono le regole e modalità da seguire?

RAEE, cosa sono?

Un modulo fotovoltaico rotto o non più funzionante è classificato come RAEE, ovvero un Rifiuto da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche e il suo smaltimento è regolato dal Decreto Legislativo n. 49/2014 (Art. 40).

Si distinguono due tipologie di RAEE fotovoltaici determinate dalla loro potenza:

  • RAEE “professionali”: rifiuti generati da moduli fotovoltaici installati su impianti con potenza uguale o superiore a 10kW.
    • Per gli impianti installati prima del 12 aprile 2014, il costo dello smaltimento ricade sul proprietario, a meno che non decida di usufruire del ritiro “Uno Contro Uno”: in questo modo, se il proprietario decide di acquistare un nuovo impianto, sarà il produttore a occuparsi dello smaltimento di quello vecchio.
    • Per gli impianti installati dop il 12 aprile 2014, il costo dello smaltimento è a carico del produttore e non del proprietario.
  • RAEE “domestici”: rifiuti generati da moduli fotovoltaici installati su impianti con potenza inferiore a 10 kW. Lo smaltimento dei pannelli sarà effettuato dal proprietario presso il Centro di Raccolta dei RAEE di riferimento; il relativo costo non graverà sul proprietario, ma sarà gratuito, in quanto a carico del produttore.

Regole per lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici

Ad oggi, il processo di smaltimento prevede il riciclo del 98% dei materiali che compongono i pannelli, permettendo così un processo circolare di smaltimento basato su riciclo, recupero e riutilizzo delle materie prime.

Come accennato in precedenza, i RAEE “domestici” giunti a fine ciclo, devono essere portati ad un Centro di Raccolta dei RAEE di riferimento, rintracciabile dal sito ufficiale del Centro di Coordinamento.

Per i RAEE fotovoltaici “professionali” il soggetto responsabile dovrà portare i pannelli a un Impianto di Trattamento Autorizzato.

Solo in caso di smaltimento di RAEE “professionali” il Soggetto Responsabile avrà la possibilità di richiedere al GSE la totale gestione delle operazioni di raccolta, trasporto, trattamento adeguato, recupero e smaltimento dei rifiuti prodotti dai pannelli fotovoltaici.

Lo smaltimento dei pannelli incentivati in Conto Energia

Per gli impianti acquistati e incentivati in Conto Energia (attualmente l’incentivo non è più applicabile) il GSE tratterrà durante gli ultimi dieci anni di diritto all’incentivo una parte della somma a titolo cautelativo, in previsione dello smaltimento dei pannelli. Alla dimostrazione del corretto smaltimento, la quota verrà restituita in un’unica soluzione: 12€/pannello “domestico” e 10€/pannello “professionale”.

In base alle novità normative veicolate dalla Legge 21 aprile 2023, n° 41, il GSE ha aggiornato le Istruzioni Operative per la gestione del fine vita dei pannelli fotovoltaici degli impianti incentivati in Conto Energia. Da oggi è possibile rateizzare in cinque anni la quota da versare per il sistema collettivo. Il 30 giugno 2024 è la data di scadenza per comunicare l’adesione a uno dei sistemi collettivi qualificati ai sensi della normativa vigente. Davanti alla mancata adesione, il GSE provvede al trattenimento delle quote a garanzia secondo le modalità indicate nelle istruzioni operative, approvate con Decreto Direttoriale DG Economia Circolare n° 54 dell’agosto 2022.

La nostra offerta

Il fotovoltaico industriale è un investimento con un ottimo ritorno: grazie al risparmio ottenuto sulle spese energetiche si ripaga in pochi anni ed è un’ottima prevenzione dai continui aumenti del costo dell’elettricità.

Affidarsi all’esperienza e alle capacità tecniche di un buon fornitore è sempre molto importante: noi di Erreci offriamo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di impianti per il fotovoltaico da oltre trent’anni.

Approfitta di un incontro gratuito con i nostri esperti, nel quale verranno analizzate le tue esigenze e le opportunità di realizzare l’impianto perfetto per la tua azienda. Scrivici all’indirizzo mail fotovoltaico@erreci.info oppure chiamaci al numero 0331 341963.